Storie di donne e detenuti a V&M

tanger-gool-1La penultima giornata della sezione Viaggiatori&Migranti si apre mercoledì 9 novembre 2016 alle ore 18, al Teatro Camploy (via Cantarane 32, Veronetta) con una prima visione nazionale del film marocchino, Tanger Gool del regista Juan Gautier. Sul grande schermo ci sarà la storia di Fatima, che lavora nella piccola comunità di Bir Chifa, in Marocco, e insegna alle donne come pianificare miglioramenti sociali e come lottare per ottenerli.

A Tangeri, Fatima incontra le Strait Gazelles, una squadra di calcio femminile che conta un esiguo numero di sostenitori. Il team sopravvive grazie alla passione e allo sforzo finanziario di tutte le ragazze. Durante una cena alcuni amici escogitano un’idea per aiutarle: organizzare una partita di calcio contro una squadra europea con lo scopo di dar loro visibilità, di sostenere il calcio femminile e di creare un ponte tra diverse culture. A condurre il dibattito in sala sarà presente la presidente dell’associazione Le Fate, Cristina Cominacini.

Alle 21 sarà la volta di Dustur e del carcere di Bologna, dove, in biblioteca, un gruppo di detenuti musulmani partecipa a un corso sulla Costituzione italiana, organizzato per loro da educatori e volontari. Dustur, film del regista Marco Santarelli (presente in sala), è un viaggio dentro e fuori il carcere, per raccontare illusioni e speranze di chi ha sognato e continua a sognare un “mondo più giusto”. Ospiti del dibattito alla fine del film anche Ignazio De Francesco, monaco della Piccola Famiglia dell’Annunziata) e Mohamed Guerfi, presidente del Consiglio islamico di Verona. Un momento di importante di incontro e confronto, a partire dalla Costituzione.

I  REGISTI: JUAN GAUTIER laureato alla Complutense University di Madrid, inizia a lavorare a diciotto anni come assistente alla regia di Fernando Colomo PC in diversi film. Successivamente, come regista combina la televisione generalista (Telmadrid, Tele 5, Antena 3 e La Sexta) con i video clip, video didattici e documentari televisivi. Nel 2005 realizza Sanfermines 78 e ottiene diversi premi internazionali. Ha diretto cinque cortometraggi, come Traghetto Metrópolis o Pornobrujas. Nel 2006 ha fondato Smiz & Pixel, una società di produzione che sviluppa progetti di documentario e fiction. Insegna alla IORTVE, un’attività che combina con la produzione, la regia e il montaggio.

MARCO SANTARELLI è un documentarista e regista televisivo che vive e lavora a Roma. Per Rai e Sky ha girato i documentari Superluoghi. Viaggio in Italia e Storie di Housing Sociale. Viaggio in Europa. Nel 2009 ha presentato Interporto al Torino Film Festival; si tratta del secondo film di una trilogia dedicata al mondo dei trasporti iniziata con GenovaTripoli. Con il film Scuolamedia ha vinto il Premio UCCA al Torino Film Festival del 2011 dove l’anno successivo riceve una Menzione Speciale per il suo corto fantascientifico GenovaTripoliLettere al Presidente, del 2013, distribuito da Cinecittà Luce, era in competizione al Roma Film Festival e al Rotterdam Film Festival e ha ricevuto una Menzione Speciale ai Nastri d’Argento 2014.