Zakaria


Zakaria è un uomo di origini algerine che conduce un’esistenza tranquilla, con la moglie e i suoi due figli, in un paesino nel Sud della Francia. Alla notizia della morte del padre decide di tornare in visita in Algeria portando con sé tutta la famiglia. Questa scelta provocherà uno scontro con la figlia Sarah. Un film che mette a confronto due generazioni sulle questioni dell’identità e della migrazione.

La regista
Leyla Bouzid nasce a Tunisi nel 1984, dove è membro attivo dell’associazione dei giovani registi tunisini. A 18 anni, dopo il diploma, si trasferisce a Parigi per studiare letteratura francese presso l’università Paris-Sorbonne.
Frequenta il corso di regia alla Fémis. Inizia la sua carriera nel cinema come assistente alla regia per diversi film e nel 2006 co-dirige il suo primo cortometraggio, Sbeh el Khir.
Esordisce come regista nel 2010 con il cortometraggio Un ange passe.
Soubresauts è il film con cui vince il Gran Premio della Giuria al Festival Premiers Plans d’Angers nel 2012. Zakaria è il primo cortometraggio che realizza anche come produttrice.

Filmografia
2013 – Zakaria, cm / 2011 – Soubresauts, cm / 2010 – Un ange passe, cm / 2009 – La tête qu’elle veut, doc / 2006 – Sbeh el Khir, cm

  • Titolo: Zakaria
  • Regista: Leyla Bouzid
  • Nazionalità: Francia/Tunisia
  • Anno di uscita: 2013
  • Tipologia: Cortometraggio
  • Durata: 27 min
  • Interpreti:
  • Tematiche:
  • Lingua:
  • Consigliato a:
  • Anno di presentazione al FCAVR: 2014
  • Anno di premiazione al FCAVR:

Trailer