Wallay

Ady, un tredicenne francese figlio di immigrati, vive un rapporto conflittuale con il padre che lo cresce da solo. L’uomo, a corto di risorse, decide di mandarlo a trascorrere l’estate da suo fratello Amadou. Zio Amadou e la sua famiglia vivono dall’altra parte del Mediterraneo … in Burkina Faso. A 13 anni, in quel Paese, un ragazzo deve diventare uomo, ma Ady pensa di andare a trascorrere una lunga e rilassante vacanza…

Il Regista
Berni Goldblat è un regista svizzero-burkinabè. Nato nel 1970, dal 1999 si dedica alla regia, produzione e distribuzione di film, principalmente documentari, realizzati in Africa occidentale. Nel 2000, in Burkina Faso ha co-fondato l’associazione Cinomade, con l’intento di diffondere strumenti audio-visivi di sensibilizzazione. Nel 2006 ha fondato la Società di produzione cinematografica Djabadjah. Il suo documentario The Hillside Crowd è stato sezionato in oltre 50 festival internazionali. Dal 2007, è membro dell’Accademia dei Giurati all’African Movie Academy Awards (AMAA). Dal 2011 è anche formatore di sceneggiatori-documentaristi e organizza e dirige a Bobo-Dioulasso una scuola internazionale di scrittura del documentario per giovani autori africani. Dal 2012 è Presidente dell’ASCBF (Associazione a Sostegno del Cinema del Burkina Faso). Wallay è il suo primo lungometraggio.

  • Titolo:  Wallay
  • Regista: Berni Goldblat
  • Nazionalità: Francia, Burkina Faso, Qatar
  • Anno di uscita: 2017
  • Tipologia: Lungometraggio
  • Durata: 84 min
  • Interpreti: Ibrahim Koma, Hamadoun Kassogué, Joséphine Kaboré, MouniraKankolé, Makan Nathan Diarra
  • Tematiche:
  • Lingua:
  • Consigliato a:
  • Anno di presentazione al FCAVR: 2017
  • Anno di premiazione al FCAVR: 2017

Trailer