Teatro “Sporco negro”

Quest’anno, l’anticipazione del 39° Festival, vedrà in scena uno spettacolo che mette a nudo con sarcasmo e senza riguardi per il politically correct, i pregiudizi, le paure, i pensieri xenofobi che abitano questo tempo e attraversano la subcultura mediatica e istituzionale. Domenica 27 ottobre alle 21 al Teatro Cinema Santa Teresa in via Molinara 23 – Verona (zona Borgo Roma) vi aspettiamo con “Sporco negro”. Ingresso 10 euro.

Grazie alla regia di Maurizio Sguotti, alla produzione di Kronoteatro e alla collaborazione con Circolo Culturale Tombetta debutterà a Verona il cabaret razzista vincitore della rassegna I Teatri del SacroSporco Negro si è infatti aggiudicato il Premio per la categoria Spettacoli Inediti 2019. Grazie alla capacità non solo di denunciare ma anche di far sorridere amaramente di noi stessi, anche quando crediamo di essere accoglienti, multietnici e disponibili.

Sul palcoscenico, a scardinare le certezze di chi è in sala, svelando a chi è in platea di essere soggetto e oggetto della messa in scena di vari retaggi che ci appartengono spesso inconsapevolmente, due attori non professionisti del Gambia, Bubacarr Bah e Alhagie Barra Sowe, e un membro storico della compagnia, Tommaso Bianco.

KRONOTEATRO nasce ad Albenga nel 2004, ed è riconosciuto dal 2015 dal MIBACT come Impresa di produzione. Organizza la Kronostagione e Terreni Creativi (Premio Rete Critica 2017 e Premio Garrone 2016). Kronoteatro è composto da: Maurizio Sguotti, Alex Nesti e Tommaso Bianco.

Commenta