Shoeshine

Un lustrascarpe ci offre una prospettiva inconsueta
dello spazio e della gente della sua città. Le diverse
prospettive sono il risultato dell’osservazione di vari punti di vista, che comprendono il politico locale, gli studenti universitari e un vicino di casa che prepara il tè. Shoeshine si pone come una critica sociale ma vuole anche essere una rappresentazione della vita, delle aspirazioni e delle prospettive di un bambino costretto a lavorare.

Il Regista

Amil Shivji vive attualmente a Dar es Salaam, in Tanzania,dove ha fondato una casa di
produzione, Kijiweni Productions.È fortemente convinto che il cinema sia il mezzo più forte per portare avanti un cambiamento equo, attraverso il confronto sociale e politico. Ha sempre avuto l’inclinazione ad
esprimersi attraverso diversi media, cercando di fare esperienza come giornalista, conduttore radiofonico e ora come regista. Neocolonialismo, imperialismo culturale e politico e panafricanismo sono temi al centro del suo lavoro. Amil è particolarmente interessato a utilizzare il suo lavoro per sfidare
false rappresentazioni storiche

Filmografia

2013 – Guinness Africa – Shoeshine, cm / 2012 -The Team – Word on the Street – Who Killed Me
– Theatre of the Mind / 2011 – Life in a Day / 2010- MataDanZe – Hiari Orphanage – The Maple Lie /
2009 – My Broken Umbrella.

  • Titolo:  Shoeshine
  • Regista: Amil Shivji
  • Nazionalità: Tanzania
  • Anno di uscita: 2013
  • Tipologia: Cortometraggio
  • Durata:  24 min
  • Interpreti: Godfrey Augustino
  • Tematiche:
  • Lingua:
  • Consigliato a:
  • Anno di presentazione al FCAVR: 2013
  • Anno di premiazione al FCAVR:

Trailer