Senegal/Sicily: Homecomings

Senegal/Sicily è una serie composta da sei brevi documentari. Ogni episodio ha lo scopo di condividere un diverso punto di vista sul tema della migrazione tra Senegal e Sicilia. Homecomings, il quarto episodio, racconta la storia di 5 migranti che hanno lasciato il Senegal sognando un luminoso futuro. Ciascuno per un motivo diverso – per propria volontà o forzatamente – è tornato a casa e ha affrontato la vergogna del fallimento e di un futuro incerto.

Senegal/Sicily is a series of six short documentaries. Each episode has the aim to share a different point of view on the theme of migration between Senegal and Sicily. Homecomings, the fourth episode, depicts the story of 5 migrants who left Senegal with dreams of a bright future. Each of them for a different reason – forced or willing – went back home and faced the shame of failure and an uncertain future.

Il Regista

Alberto Amoretti è sceneggiatore e regista. Dopo essersi diplomato al Centro Sperimentale di Cinematografia di Milano nel 2010, ha scritto film e serie TV per RAI e Mediaset. Nel 2017 ha realizzato il documentario ATOPOS – generi teatranti, suo debutto alla regia. Il suo progetto più recente, la serie di documentari Senegal/Sicilia, è stato presentato in numerosi spazi internazionali.

Alberto Amoretti is a screenwriter and director. After graduating from the Centro Sperimentale di Cinematografia in Milan in 2010, he wrote TV movies and series for RAI and Mediaset. In 2017 he realised the documentary ATOPOS – theatrical genders, his directorial debut. His most recent project, the documentary series Senegal/Sicily, has been presented in numerous international venues.

Filmografia

2019 – A Touching Sight, cm / 2018 – Anni’s Loom, cm / 2019-17 – Senegal/Sicily, serie doc / 2017 – ATOPOS generi teatranti, lm

  • Titolo:  Senegal-Sicily: Homecomings
  • Regista: Alberto Amoretti
  • Nazionalità: Senegal/USA/Italia
  • Anno di uscita: 2019
  • Tipologia: Cortometraggio
  • Durata: 20 min
  • Interpreti:
  • Tematiche:
  • Lingua: versione originale in francese, pular e wolof, sottotitolata in italiano
  • Consigliato a:
  • Anno di presentazione al FCAVR: 2019
  • Anno di premiazione al FCAVR: