Meme pas mal

Film che descrive la duplice lotta della regista: contro gli islamisti e contro il suo cancro. Même pas mal é un’opera importante e coraggiosa; un diario intimo di un anno di vita della regista, nel corso del quale Nadia El Fani si è trovata a dover fare scelte dolorose, difendendo con dignità la propria libertà di espressione e creatività artistica. È un film sulla libertà che assume un valore ancora maggiore se collocato sullo sfondo del movimento delle rivoluzioni arabe, che esplose successivamente rispetto al film, costantemente alle prese con tendenze oscurantiste e lesive verso la dignità delle persone.

La Regista

Nadia El Fani è nata nel 1960 da papà tunisino e mamma francese; ha vissuto da vicino l’indipendenza della Tunisia, con suo padre a fianco degli attivisti.Inizia la sua carriera da regista con il film di Jerry Schatzberg Misunderstood a cui partecipa come stagista. È assistente alla regia anche di importanti direttori come Roman Polanski, Nouri Bouzid, Romain Goupil e Franco Zeffirelli. Nel 1990 con il suo primo film Pour le plaisir, fonda la sua casa di produzione a Tunisi, Z’Yeux Noirs Movies. Nel 2002,si trasferisce a Parigi dove vive ancora oggi, per continuare a produrre film che ricevono riconoscimenti in tutto il mondo.

Filmografia

2012 – Même pas mal, doc / 2011 – Laïcité,inch’Allah!, doc / 2007 – Ouled Lénine, doc / 2005 – Unissez-vous, il n’est jamais trop tard!, cm / 2002- Bedwin hacker, lm / 1998 – Tant qu’il y aura de la pelloche, cm / 1993 – Tanitez moi, doc – Femmes Leaders du Maghreb, doc / 1992 – Fifty-fifty, mon
amour, cm / 1990 – Pour le plaisir, cm.

  • Titolo:  Meme pas mal
  • Registi: Nadia El Fani
  • Nazionalità: Tunisia/ Francia
  • Anno di uscita: 2012
  • Tipologia: Documentario
  • Durata:  66 min
  • Interpreti:
  • Tematiche:
  • Lingua:
  • Consigliato a:
  • Anno di presentazione al FCAVR: 2013
  • Anno di premiazione al FCAVR:

Trailer