Bando Restyling Logo

Il Festival di Cinema Africano di Verona lancia un Bando per la progettazione del nuovo logo.

In palio € 1.000

Dopo 40 anni di attività, il Comitato promotore del Festival di Cinema Africano ha deciso di espande gli orizzonti del festival ad altri paesi del sud-est del Mondo, progettando un nuovo format principalmente rivolto ad un pubblico di giovani.

Per raccontare il cambiamento ci rivolgiamo ad artisti e grafici attraverso un concorso di idee finalizzato al restyling del logo che dovrà in sintesi rappresentare l’innovazione.

Resta invariata la mission del Festival, cioè quella di essere megafono per la sensibilizzazione sui temi della promozione di una società inclusiva e multiculturale attraverso il linguaggio visivo.

Ma anche di educare alla bellezza, fornire conoscenze e competenze per coltivare sogni e progetti, restando accanto alle nuove generazioni nei luoghi a loro più familiari.

Il concorso è gratuito ed è rivolto agli studenti e studentesse delle scuole d’arte e di grafica, oltre che ad artisti e professionisti del settore.

In palio un premio da € 1.000 euro.

Il Bando in sintesi

PARTECIPAZIONE GRATUITA

PREMIO 1.000 €

LE PROPOSTE DOVRANNO ESSERE INVIATE ENTRO IL 31 OTTOBRE 2022

GIURIA

  • Takoua Ben Mohamed – Graphic Journalist
  • Camilla Bertoni – Giornalista e Scrittrice
  • Giusy Buemi – Co-Direttrice Artistica del Festival
  • Francesco Sandroni – Gallerista | Marco Rossi Arte Contemporanea
  • Giulia Tosi (Insunsit) – Artista e Designer
  • Padre Alex Zanotelli – Rappresentante dei Fondatori del Festival
  • Davide Zanon – Co-Fondatore di Meeters
  • Fabio Zecchini – Co-Fondatore di Musement
  • Giancarlo Zucconelli (Zuc) – Illustratore, fotografo e vignettista

I seguenti documenti dovranno essere compilati e inviati tramite il form di partecipazione

VISUALIZZA IL BANDO

Domanda di partecipazione – ALLEGATO 1

Dichiarazione Persone associate (solo per proposte di gruppo) – ALLEGATO 1A

Dichiarazione di Cessione del Copyright – ALLEGATO 2

Scarica l’attuale logo del Festival