Domenica 12 novembre 2017

Gaia_danzaL’ultimo giorno di Festival in città, domenica 12 novembre, al cinema Santa Teresa, è l’anteprima della sezione Viaggiatori&Migranti che vedrà un appuntamento al mese, il secondo venerdì, da gennaio a maggio. Il pubblico in sala potrà assistere alle proiezioni del cortometraggio LA CONSEGNA di Suranga Deshapriya Katugampala, che racconta una telefonata inattesa che scombussola i piani di Gaia e di suo padre. La consegna di un pacco tra le montagne della Lessinia si trasforma in una piccola avventura, in cui ordinario e straordinario si confondono. E del film I CORPI ESTRANEI in cui si mostra la storia di due uomini: Antonio, solo a Milano con il suo bambino, Pietro, affetto da una grave malattia, arrivati al nord per cercare uno spiraglio di salvezza; e Jaber, quindici anni, che vive a Milano con un gruppo di connazionali. È migrato in Europa da poco, in fuga dal Nord Africa e dagli scontri della primavera araba.

L’ospedale in cui si incontrano è una città nella città dove entrambi sono costretti a sostare: Antonio per guarire Pietro, Jaber per assistere il suo amico Youssef. La malattia è l’occasione per un incontro tra due anime sole e impaurite, due “corpi estranei” alle prese con il dolore.

I Registi: Suranga Deshapriya Katugampala nasce a Negombo, in Sri Lanka, nel 1987. Da quando aveva 15 anni vive a Verona con la sua famiglia. Ha studiato cinema e informatica multimediale. Attualmente è docente di multimedia alla scuola di Cinema Mohole di Milano. Nel 2016, ha diretto il suo primo film, Per un figlio.

Mirko Locatelli (Milano, 1974) è sceneggiatore, regista e produttore cinematografico. Nel 2008 il suo lungometraggio d’esordio, Il primo giorno d’inverno, viene presentato in concorso nella sezione Orizzonti alla 65° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, e in numerosi festival internazionali. Nel 2013 con la Strani Film realizza la sua opera seconda, I corpi estranei, in concorso al Festival Internazionale del Film di Roma. Nel 2016 produce l’esordio alla regia di Fabio Bobbio.