Giovedì 9 novembre 2017

06_Investigating ParadiseL’appuntamento serale giovedì 9 novembre 2017 del Festival di Cinema Africano sarà come sempre per le ore 21, al Cinema Santa Teresa con un lungometraggio proveniente dall’Algeria, INVESTIGATING PARADISE, in cui si mostra la storia di Nedjma, una giovane giornalista investigativa che lavora per un quotidiano, e che sta svolgendo un’inchiesta sul Paradiso. La ricerca si concentra sul paradiso che raccontano i predicatori salafiti del Maghreb e del Medio Oriente attraverso i video per la propaganda estremista e gli appelli jihadisti che circolano in internet. Il collega Mustapha la aiuta e l’accompagna in un viaggio che li porterà ad attraversare l’Algeria, alla ricerca di interlocutori sempre diversi: giovani e vecchi, donne e uomini, intellettuali e gente di strada.

Ad accompagnare la visione sarà presente in sala Giuseppe Acconcia, giornalista e scrittore, specializzato in Medioriente.

I Registi: Berni Goldblat è un regista svizzero-burkinabè. Nato nel 1970, dal 1999 si dedica alla regia, produzione e distribuzione di film, principalmente documentari, realizzati in Africa occidentale. Nel 2000, in Burkina Faso ha co-fondato l’associazione Cinomade, con l’intento di diffondere strumenti audio-visivi di sensibilizzazione. Nel 2006 ha fondato la Società di produzione cinematografica Djabadjah. Il suo documentario The Hillside Crowd è stato sezionato in oltre 50 festival internazionali. Dal 2007, è membro dell’Accademia dei Giurati all’African Movie Academy Awards (AMAA). Dal 2011 è anche formatore di sceneggiatori-documentaristi e organizza e dirige a Bobo-Dioulasso una scuola internazionale di scrittura del documentario per giovani autori africani. Dal 2012 è Presidente dell’ASCBF (Associazione a Sostegno del Cinema del Burkina Faso). Wallay è il suo primo lungometraggio.

Merzak Allouache è nato in Algeria nel 1944. Ha studiato regia ad Algeri presso l’Istituto Nazionale di Cinematografia e poi all’IDHEC di Parigi. Nel 1976 dirige Omar Gatlato, il suo primo lungometraggio. Da allora, ha diretto film in Francia e in Algeria, opere spesso selezionate dai festival internazionali più prestigiosi come Cannes, Venezia e Berlino.